(informazione scientifica)

Scopri i prezzi

Il trattamento


L'IPL (Intense Pulse Light) è una sorgente di luce pulsata non coerente che emette energia luminosa nella porzione dello spettro elettromagnetico che va dai 500 ai 1200 nm. Il sistema opera sulla base del principio di fototermolisi selettiva in modo simile ai laser. Questo sistema utilizza simultanamente le Energie della Luce e del Calore con un'ampia gamma di applicazioni in Medicina Estetica, che vanno dal trattamento di lesioni vascolari, dell'irsultismo, dell'ipertricosi e dell'acne, ai disturbi della pigmentazione e al fotoringiovanimento. L'esposizione a questo particolare tipo di luce può indurre la fotocoagulazione di piccoli vasi, la termolisi del follicolo pilifero, impedendo e/o ritardando la ricrescita del pelo e la distruzione della melanina degli strati profondi dell'epidermide eliminando o attenuando le macchie cutanee, tutto questo senza danneggiare i tessuti circostanti.

sleep_karmadent

Servizio pernottamento

È un trattamento, non invasivo di ringiovanimento del viso, collo, decollete e dorso delle mani mediante tecnologia a luce pulsata. Tale tecnologia permette di stimolare i fibroblasti del derma con conseguente produzione e rimodellamento del collagene della matrice extracellulare e della elastina. Si ottiene una maggiore levigatezza e lucentezza cutanea, un miglioramento della tramatura cutanea di superficie con riduzione dei solchi e delle rughe più lievi. I risultati persistono nel tempo, in media due anni, sia pure con valenze diverse; per mantenere i risultati è consigliabile ripetere le sedute. Non è possibile effettuare il trattamento su aree coperte da peli (barba, baffi, ... ).

E' un trattamento non invasivo di couperose e capillari del volto che sfrutta la fotocoagulazione dei piccoli vasi sanguigni indotta dalla luce pulsata. Sono solitamente necessari 3-6 trattamenti a seconda delle caratteristiche cliniche.

Trattamento di "macchie" cutanee
Dove correttamente indicata la luce pulsata provoca uno schiarimento importante delle pigmentazioni cutanee quali melanosi, melasmi, lentigo, etc. inducendo una distruzione selettiva della melanina, il pigmento responsabile di tali colorazioni. Sono solitamente necessari 3-6 trattamenti a seconda delle caratteristiche cliniche.

Per epilazione si intende un procedimento attuato sui peli presenti che non è definito e permanente, ma prolungato nel tempo e necessita di mantenimenti. I risultati si considerano buoni se si ottiene un diradamento dei peli del 70-80%, mentre il rimanente 20-30% si trasforma in sottile peluria (lanugine). I risultati e le percentuali variano a seconda del fototipo e delle zone trattate (le pelli chiare con peli scure rispondono meglio; alcune zone, come il dorso delle mani o le dita non rispondono affatto...). Il procedimento consiste nell'applicazione di più sedute ( in media 3-6 ) seguite da una - due sedute annuali di mantenimento con una luce pulsata o un laser di adeguata lunghezza d'onda che, riscaldando il pelo con un effetto termofisico, danneggia il bulbo pilifero.
Il peli che vengono rimossi sono quelli di colore scuro: la PL non ha nessun effetto su peli bianchi, rossi e biondi. Questo perché il bersaglio della PL è proprio la melanina, il pigmento che dà il colore alla pelle ed ai peli, e quindi più il pelo è pigmentato più sarà danneggiato dalla PL.
La PL elimina i peli in fase di crescita, denominata Anagen, e dal momento che nell'uomo i cicli vitali dei peli non sono sincronizzati, per ottenere una riduzione dei peli (70-98%) sono necessarie più sedute di depilazione (3-5 o più ancora). Comunque la crescita dei peli è soggettiva e in particolare i soggetti con disfuzioni endocrine anche lievi, sottoposti a cure cortisoniche od orminali tipo pillola contraccettiva, o con habitus ansio-depressivo, potranno avere la ricrescita o la comparsa di nuovi peli. Di conseguenza, anche se questo trattamento è efficace nella maggior parte delle persone, non vi può essere a propri nessuna garanzia di efficacia per ciascun paziente. Il/La paziente dovrà depilarsi con il rasoio 2 giorni prima della seduta. Il/La paziente non deve utilizzare cerette o pinzette nelle sei settimane prima della terapia.

Il trattamento con Luce Pulsata è controindicato nei seguenti casi:

Gravidanza
Lesioni cutanee sospette nelle regioni da trattare
Disturbi della cicatrizzazione
Epilessia
Assunzione di vit.A o isotretinoina

* la descrizione del trattamento è a puro scopo informativo.