Psicologia

Scopri i prezzi

Quando si pensa ad uno psicologo la fantasia va subito ad un lettino e ad un uomo barbuto con taccuino che annota i nostri pensieri per lunghe e tristi sedute che si protraggono per anni. In pochi, però, sanno che esistono moderne teorie psicologiche e tecniche terapeutiche che consentono di ottenere cambiamenti in tempi brevi, senza necessità di barba o lettino. Senza necessità di introspezioni prolungate in cui ci facciamo schiacciare dal nostro passato, ma in un’ottica di analisi strategica focalizzata sul presente che consenta di fare avvicinare il futuro che desideriamo. Quindi, attraverso un approccio clinico mirato, è possibile trattare le molteplici problematiche psicologiche che la persona può presentare ad ogni età e in vari ambiti (personale, di coppia, familiare, lavorativo o scolastico). Con la consapevolezza che, quando abbiamo finalmente deciso di parlare con uno psicologo, siamo già a metà del nostro percorso di cambiamento.

prev_karmadent

Richiedi un preventivo

phone_karmadent

Prenota una visita

Il fumo è un compagno quotidiano “delizioso” e “infedele”. A detta di molti “intenditori”, aiuta a gestire lo stress, rilassa le tensioni della giornata, ricompensa per una fatica, consola per delle delusioni o amplifica le grandi emozioni. Sono molti i luoghi comuni collegati al fumo, a partire dal più grande: smettere di fumare è difficile. Ciononostante sempre più persone stanno cercando, se non di eliminarlo, quantomeno di ridurlo in quantità. Si sta diffondendo nella società una sensibilità sempre maggiore, che conduce anche all’isolamento dei “peccatori”, consapevoli essi stessi della generale dannosità del fumo per l’organismo, a partire dalla bocca (alitosi, ingiallimento dei denti, gengivite, parodontite, tumori del cavo orale). Spesso, però, la “forza di volontà” non basta. Attraverso tecniche terapeutiche strategiche, agendo sulle radici che alimentano il “vizio”, si possono ottenere risultati soddisfacenti, riappropriandosi anche di un bel sorriso per sé e per gli altri.

La vita quotidiana è fonte di piacere e di soddisfazione, ma può essere anche generatrice di piccoli o grandi disagi che, se protratti per un lungo periodo, si possono trasformare in veri e propri disturbi che condizionano la nostra salute. Spesso non ci rendiamo perfettamente conto di quale sia il problema o quando abbia avuto origine, ma siamo certi del fatto che qualcosa non stia funzionando per il verso giusto. Frasi quali “Così non va, sento un peso che mi opprime…”, “Non riesco a vedere oltre, ho come un muro davanti…”, “Non so più che fare, non sono in grado…”, sono indicatori di questo disagio, che clinicamente può essere catalogato in vario modo: disturbo d’ansia o panico, stato depressivo, stress correlato o distorsioni dell’autostima. In queste situazioni, quando l’aiuto delle persone che ci circondano non basta, è possibile rivolgersi ad un occhio professionale, uno psicologo che ci sappia accompagnare oltre il percorso intricato dei nostri pensieri e delle nostre emozioni negative, in modo accogliente e in tempi brevi.

“L’uomo è per natura un animale sociale” sosteneva già Aristotele oltre 2300 anni fa. Non per questo, però, possiamo affermare che siamo sempre naturalmente in grado di gestire nel modo migliore i rapporti con le persone che ci circondano e con le quali, volente o nolente, ci interfacciamo continuamente. Non è cosa facile, infatti. Desidereremmo non dover sempre battagliare con i figli, discutere con i colleghi o dover “essere costretti a chiedere” qualche dimostrazione d’affetto in più da parte della nostra “anima gemella”. Desidereremmo che le persone che ci circondano modificassero il loro comportamento, che ci capissero un po’ di più. E spesso ci sembra che i nostri sforzi di cambiarle siano vani. E se stessimo usando il metodo sbagliato? A volte, con nostra grande sorpresa, possiamo scoprire che per farle cambiare può bastare poco. Basterebbe cominciare dal principio. Da noi stessi.